Di cosa si occupa un Copywriter?

copywriter

La figura del copywriter al giorno d’oggi è una delle figure più ricercate nel mondo del web.

Ma di cos’è che si occupa esattamente?

Il copywriter si occupa di redarre degli articoli che saranno inseriti all’interno dei portali web.

Esistono copywriter di diverso tipo, vogliamo citarvi i più ricercati:

-Il copywriter che si occupa di redarre testi di tipo sportivo

-Il copywriter che si occupa di redarre testi di tipo borsistico

-Il copywriter che si occupa di redarre testi di tipo medico

Per fare questo lavoro, occorre avere una conoscenza molto ampia della lingua italiana, perché i testi che saranno pubblicati online, dovranno essere praticamente perfetti.
Non devono quindi, possedere errori nell’analisi grammaticale e logica delle frasi che vengono scritte, poiché il fine è catturare l’utente che legge un vostro articolo dall’inizio alla fine del periodo.

Praticamente, non dovrete farlo scappare scrivendo delle frasi senza senso con una grammatica pessima, perché probabilmente l’utente si fermerà appena alla seconda riga.

Ma il dialogo fondamentale che compie il copywriter non è solo quello compiuto con l’utente che legge un articolo all’interno di un sito web, molto probabilmente neanche ci avrete pensato. Allora ve lo diciamo noi!

Stiamo parlando del dialogo che il copywriter intrattiene con il browser di ricerca che si occupa di leggere i contenuti inseriti all’interno dei siti web. Per cui, un testo scritto da un copywriter dovrà essere praticamente perfetto, come già abbiamo detto in precedenza, sia per l’utente che legge in chiave informativa il l’articolo, sia per il motore di ricerca che lo legge in chiave tecnica.

Se vi state chiedendo perché è una delle figure più ricercate nel mondo del web, è perché oramai qualsiasi ricerca che dobbiamo fare, non si compie più sulle enciclopedie ma proprio su Google, per cui quando digitiamo su Google una qualsiasi frase o parole, dietro un testo, che leggete, ci sarà sempre un copywriter ad averlo redatto.

Tra l’altro, la figura del copywriter, serve per tutti i settori lavorativi.

Continue Reading

Cosa è il Web Marketing: definizione ed esempio pratico

Web marketing

Il web marketing è quell’ insieme delle attività di marketing incentrato sul canale Web per analizzare il mercato e sviluppare i rapporti commerciali attraverso una serie di operazioni: promozione/pubblicità, distribuzione, vendita, assistenza alla clientela, etc.
Un valido strumento on-line per generare visite/ introiti sul web , attirando visitatori interessati ai propri prodotti/ servizi, mediante l’ ausilio di specifiche tecniche.

Le attività di web marketing hanno inizio con uno primo step riguardante la pubblicazione di un progetto, a cui segue la realizzazione di un sito internet e la sua promozione.

Il web marketing si affianca a quelle strategie di promozione/vendita tradizionali e alle analisi di mercato offline, consentendo di avviare una relazione attiva con il pubblico di questo canale.

Un esempio tipico è il negozio virtuale.

Fondamentale partire da un’attenta analisi del mercato/target di riferimento, che consenta di personalizzare l’offerta per renderla facilmente fruibile e rispondente alle esigenze del cliente, affinché la strategia possa ritenersi realmente efficace.

Il Web Marketer è colui che si occupa della promozione del sito operando su quei canali legati al Web. E’ una figura esperta di SEO, Search Engine Optimization, di SEM, Search Engine Marketing, e di SMO, Social Media Optimization, oltre a possedere una serie di competenze specifiche che hanno a che fare con Google Adwords, l’email marketing, la lead generation e i programmi di affiliazione.

Il fine ultimo di un progetto web marketing è quello di far si che il sito riesca ad ottenere la massima visibilità su un target ben delineato.

L’ obiettivo è centrato nel momento in cui il sito web riesce a posizionarsi in maniera ottimale tra le prime pagine dei risultati di un motore di ricerca. Per far si che ciò avvenga è necessario l’ utilizzo di parole chiave rilevanti con lo scopo di renderli più visibili rispetto ai possibili concorrenti.

Se negli anni novanta ad occuparsi di web marketing era il webmaster del sito, oggi questa figura è stata integrata con una persona specializzata.

Sono sorte numerose agenzie di consulenza specializzate, vere e proprie agenzie per l’ottimizzazione sui motori di ricerca (SEO).

Le attività che oggi caratterizzano il web marketing sono le seguenti: Ottimizzazione; Posizionamento, Marketing dei motori di ricerca (SEM); Pay per click, o Pagamento per clic; Campagna Banner; Programma di affiliazione

Continue Reading

Cosa intendiamo quando parliamo di SEO?

SEO

Il SEO è quell’ attività sul web che ci consente di incrementare la visibilità di uno specifico sito all’ interno dei motori di ricerca.
L’ incremento della visibilità coincide con l ‘aumento del volume di traffico qualificato, utenti potenzialmente interessati, che un sito web genera tramite i motori di ricerca: il cosiddetto traffico organico.

Affinchè il SEO apporti risultati soddisfacenti è necessario intervenire sulla struttura stessa del sito e degli url, url optmization, rendendo le informazioni facilmente accessibili sia da parte dei motori degli utenti, spider, sia del codice sorgente, operando mediante l’ ausilio di approfondimenti link, link optimization, e la presenza di immagini e contenuti della pagina web.

Definiamo il Search Engine Marketing, SEM come l’ ottimizzazione per i motori di ricerca, suddiviso a sua volta in SEO e Pay per Click.

Il Search Engine Marketing è materia del Web Marketing, inerente le attività effettuate nei motori di ricerca.

Mentre le attività SEO influenzano il posizionamento organico, e sono attività legate al lungo e medio periodo, le attività Pay per Clik lo sponsorizzano e sono istantanee.

Ottimizzare l’ attività dei motori di ricerca significa prendere in esame una serie di operazioni tecniche sul codice HTML, sui contenuti web del sito e sulla struttura ipertestuale, tecnologie di interazione comprese.

Anche l’ attività esterna al sito ha la sua importanza, solitamente effettuata mediante tecniche di link building, comunicati stampa e campagne di article marketing di qualità.

Un buon posizionamento nelle pagine di risposta dei motori, risponde ad una buona ottimizzazione, funzionale per acquisire una maggior visibilità dei prodotti/servizi venduti.

Qualche regola da seguire per l’ ottimizzazione delle pagine:
1) Contenuti importanti inseriti all’ inizio del codice HTML;

2) tag HTML attinenti alla struttura semantica dei contenuti;

3) Differenziare i titoli delle varie pagine di un sito, rendendoli chiari e coerenti con il contenuto della pagina, facendo attenzione all’uso delle parole chiave.

Continue Reading

Come diventare un fabbro online?

Il mestiere del fabbro a Roma è molto ricercato.

Il fabbro è un mestiere che rientra nella categoria degli artigiani ed è uno dei più antichi del mondo. Sin dall’antichità la figura del fabbro era essenziale, in quanto si occupava di realizzare gli strumenti metallici necessari alla caccia e quindi a sopravvivere.

Il fabbro di oggi invece, è un artigiano che si occupa di fabbricare ed aggiustare oggetti metallici come cancelli, serrature, ringhiere ecc utilizzando particolari strumenti. Al sostantivo “fabbro”, viene legato il termine “Ferraio” quindi fabbro ferraio, in quanto si occupa di lavorare soprattutto il ferro, uno dei metalli più utilizzati dalle industrie grazie alla sua .

Vogliamo elencarvene alcuni:
– Pressa;
– Fornace;
– Pinze;
– Incudine;
– Martello.

Tutti questi strumenti sono indispensabili per essere un buon fabbro, ma di fabbri che sanno fare il proprio mestiere, al giorno d’oggi, ce ne ne sono veramente pochi.

Ma com’è che si diventa fabbro?

Inizialmente, come per quasi tutte le professioni che militano nel mondo dell’artigianato, bisogna aver svolto un periodo di pratica (apprendistato) presso l’esercizio di un fabbro praticante. Un alternativa a questa soluzione può essere frequentare un corso al termine del quale possa assegnarti una giusta qualifica professionale di fabbro.

Praticamente, un buon fabbro deve avere conoscenze tecnico pratiche riguardo chimica, fisica, meccanica, sicurezza, igiene. Ma soprattutto deve riuscire ad applicare tutti gli insegnamenti che ha acquisito nel corso dell’esperienza presso dei fabbri esperti, o presso i corsi frequentati.

Per essere un buon fabbro è necessario possedere le seguenti peculiarità:
– Precisione;
– Manualità;
– Dinamicità;
– Forza fisica.

Ad esempio, se un cliente commissiona ad un fabbro di costruire un cancello, il fabbro dovrà forgiare il metallo ardente e lavorarlo quindi, ad altissime temperature. Il materiale incandescente quindi, assumerà la forma dell’oggetto in questione. La forgiatura dei metalli, come già abbiamo detto inizialmente, è praticamente la prima tecnica utilizzata per lavorare questo metallo utilizzassimo.

http://www.prontointerventoaroma.it/

Continue Reading