Si può ancora guadagnare online con le App?

Si può ancora guadagnare online con le App?

Guadagnare online con le App

Il mercato delle applicazioni per il mobile, non è ancora saturo, anzi è in continua crescita.
Il mercato delle app in Italia vale ben 25 miliardi di euro e rappresenta il 2% del Pil.
Di conseguenza è ancora un’ottima idea e un valido modo per guadagnare online creare un’app per smartphone e tablet.

Ovviamente non è semplice perché si tratta di un mercato ancora super affollato, dove sembra impossibile guadagnare con le App ed emergere rispetto a leader assoluti come Snapchat e Whatsapp. Ma niente è impossibile e poi per ottenere un buon profitto, non è necessario aspirare ai colossi appena citati.

In quest’articolo, cerchiamo di incoraggiare chiunque voglia cimentarsi nell’ideazione di un’applicazione, cercando di capire come crearla al meglio.

Come è possibile guadagnare con le APP in un mercato così sovraffollato?

Creare un’app che fatturerà milioni di euro dal nulla e in poco tempo è alquanto improbabile. È un po’ come sperare di vincere al Superenalotto! Si hanno le stesse probabilità.
Per ottenere successo in questo settore, come in altri, è necessario avere una strategia ben precisa. Per intenderci, bisogna avere in mente, ma anche sulla carta, un progetto definito e realistico, lo sviluppo di un business plan, ma soprattutto le idee chiare.

Oltre alla definizione delle strategie, è essenziale avere un supporto marketing dell’app, un aspetto molto importante, che spesso viene sottovalutato. Quindi, bisogna sapere in che modo si desidera promuovere al meglio la propria app e soprattutto definire un budget adeguato e del tempo da impiegare in questa attività di web marketing.

Come dominare il mercato delle app?

Si può ancora guadagnare online con le App?
Si può ancora guadagnare online con le App?

Il mercato è dominato da app gratuite, che guadagnano solamente dalla pubblicità (che può essere comunque una strada percorribile).
Ma come fare, invece, a emergere e a convincere un numero elevato di utenti a pagare una determinata somma per scaricare la vostra app.

Prima di rispondere a questa domanda, è possibile affermare che ci sono, principalmente, tre modelli di business interessanti:

  • Consumabile (king, candy crash con acquisti ripetuti), modello che ultimamente è molto contestato, poiché l’acquisto ripetuto genera dipendenza;
  • Acquisto con canone mensile, come ad esempio Spotify;
  • Try and buy”, con un modello premium limitato;
  • Detto questo, è consigliabile creare una app a pagamento, se si dovesse realizzare uno strumento di lavoro, come se dovesse essere una sorta di software. Da escludere, invece, per esempio, per le app pensate per i bambini.

Come realizzare un’app di successo?

Come già affermato in precedenza, per creare un’app di successo bisogna avere una strategia ben precisa, ma anche un’ulteriore strategia di marketing.
Purtroppo non basta. Bisogna presentare il proprio prodotto al meglio. Per esempio, è necessario pensare di creare una scheda di presentazione perfetta e graficamente “appeal”. Ricordate, la scheda rappresenta il packaging dell’app.
Inoltre, anche i diversi screenshot video devono essere chiari e coerenti. Hai pochi secondi per vendere, per catturare l’attenzione con queste immagini.
Il potenziale utente deve capire immediatamente cosa fate, quindi, gli screen devono essere “parlanti”, e soprattutto rendere esplicito da subito quale bisogno soddisfa la vostra app.
Per quanto riguarda, la descrizione, invece, deve avere un attacco perfetto, meglio farlo scrivere da un copywriter, che conosce le dinamiche del web ed è in grado di sfruttare al massimo lo spazio a disposizione.

You may also like